venerdì , marzo 22 2019
Home / Benessere / Belluno Società Nuova in campo al trofeo Martina Bonavera
Belluno Società Nuova in campo al trofeo Martina Bonavera

Belluno Società Nuova in campo al trofeo Martina Bonavera

Domenica 17 marzo, allo Spes Arena di Belluno, la squadra di calcetto della Cooperativa Società Nuova parteciperà al Trofeo Martina Bonavera. Un appuntamento dedicato a giovani calciatori che è arrivato alla sesta edizione e che la famiglia Bonavera promuove per ricordare la figlia Martina, scomparsa nel 2013 a seguito di un incidente stradale.

Società Nuova è coinvolta nell’iniziativa anche per un altro importante aspetto. L’associazione Martina Bonavera infatti promuove, durante il torneo, una raccolta fondi volontaria, il cui ricavato viene destinato al finanziamento di progetti sociali individuati di volta in volta. Quest’anno la cifra raccolta sarà indirizzata al finanziamento di un progetto, (realizzato in collaborazione con il Comitato Gocce di Sole Onlus) di musicoterapia per bambini con diagnosi dello spettro autistico, seguiti dalla stessa Cooperativa Società Nuova.

«Ringraziamo di cuore Francesco Bonavera, papà di Martina, per aver scelto la nostra Cooperativa come destinataria della raccolta fondi, segno che siamo una realtà conosciuta e apprezzata per il lavoro che svolgiamo sul territorio», sottolinea Federico Bristot, presidente della Onlus di via Lungardo, mentre Sheila Fantauzzi, coordinatrice dell’area autismo di Società Nuova, spiega: «I soggetti autistici, ancor più di altri, sono caratterizzati dalla difficoltà nella sfera attentiva e di relazione con l’ambiente circostante. La musica può fungere in questo senso da intermediaria e può pertanto permettere che si apra una breccia tra questi bambini e il mondo circostante. La musica, dal punto di vista terapeutico, diviene attiva stimolazione multisensoriale, cognitiva, relazionale. L’ascolto in alcuni casi viene integrato dalla partecipazione attiva del corpo (ritmare, sonorizzare, muoversi ritmicamente, cantare etc.) creando benessere e comunicazione».

In campo domenica ci saranno 8 calciatori di Società Nuova, divisi in due squadre, per una partita di calcio integrato, che mette insieme cioè giocatori con disabilità e non. La squadra di calcetto della Cooperativa è nata proprio con lo scopo di avvicinare la persone con disabilità al mondo dello sport, per dare loro la possibilità di divertirsi e, allo stesso tempo, di mettersi alla prova, sperimentando in prima persona la costanza dell’allenamento, il rispetto delle regole e dell’avversario.

Articolo Scelto per Te

Mango, il re della frutta esotica, proprietà e benefici per la salute

Mango, il re della frutta esotica, proprietà e benefici per la salute

Il Mango è un alimento originario dell’India, molto importante per la nostra salute, aiuta a …