giovedì , maggio 23 2019
Home / Hotel / Dalle Hawaii a Dubai, la mappa dei nuovi luxury hotel
Dalle Hawaii a Dubai, la mappa dei nuovi luxury hotel

Dalle Hawaii a Dubai, la mappa dei nuovi luxury hotel

Panorami unici e spettacolari, servizi che si trasformano in coccole e stanze da mille e una notte. Che si tratti di un fastoso resort con butler d’ordinanza o di un boutique hotel dall’eleganza discreta, quando si parla di lusso le strutture ricettive di alta fascia fanno a gara per attirare i viaggiatori da ogni angolo del mondo. E anche nel 2019, tra grand opening e aperture ufficiali, non resta che l’imbarazzo della scelta.

Dalle sontuose suite a cinque stelle al glamping, passando per edifici tradizionali rivisitati in chiave luxury, l’hôtellerie è in fermento. Per chi preferisce gli atolli paradisiaci con bungalow overwater, alle Maldive ad aprile aprirà il nuovo resort della catena Baglioni. Situato sull’isola di Maagau, nell’atollo di Dhaalu, a 40 minuti di idrovolante da Malé, la struttura a 5 stelle, immersa nella bellezza della natura tropicale, avrà a disposizione 96 ville ultraesclusive con veranda e Jacuzzi vista Oceano, tre ristoranti gourmet e un dive center per le immersioni subacquee.

Il relax sarà di casa anche al Belmond Cap Juluca, l’ultimo gioiello realizzato sull’isola di Anguilla nei Caraibi. Progettato per donare a ogni ambiente un senso di calma e tranquillità, ha 108 camere e suite incastonate tra il blu del mare e il verde smeraldo della vegetazione, interni in stile greco-moresco e offre massaggi a base di sale o rhum, secondo le usanze del luogo.

Negli Usa il lusso è un must. Con diverse varianti. Verso la metà dell’anno Napa Valley, in California, si sta preparando ad accogliere la sua prima proprietà Four Seasons. Il particolare edificio, situato all’interno di un’azienda vinicola, offrirà 85 camere per gli ospiti e 20 ville dotate di terrazze private affacciate sui vigneti. Dopo una lunga giornata di degustazione di vini, gli ospiti potranno così distendersi sotto il cielo e le montagne di Calistoga in una delle due piscine all’aperto.

Nella Grande Mela, invece, il Mandarin Oriental Hotel Group gestirà 69 residenze di lusso sulla Fifth Avenue di New York, che verranno completate nel 2021. Sorgeranno in uno splendido edificio anni ‘20 e avranno degli spazi comuni tra cui una biblioteca, un salone all’ultimo piano con vista su Central Park, una palestra attrezzata e una piscina panoramica.

Sempre nel 2019 i clienti più esigenti potranno provare il nuovo rifugio stravagante che spalancherà le sue porte a Honolulu, la capitale delle Hawaii. L’hotel Espacio avrà solo nove suite, una per ogni piano dell’hotel, ognuna con tre camere da letto, maggiordomo dedicato, sauna, cucina completa e la possibilità di noleggiare un auto di grossa cilindrata.

In Costa Rica la catena Resort Nayara aprirà la nuova proprietà Nayara Tented camp, nel cuore del Parco Nazionale del vulcano Arenal. Ospiterà 18 tende deluxe ecocompatibili, arroccate sulle colline e tra le cime degli alberi. È una destinazione che farà sognare gli avventurieri, che avranno anche la possibilità di rilassarsi tra le sorgenti termali o di fare escursioni verso il cratere.

Sulle spiagge caraibiche della Repubblica Dominicana è atteso un nuovo resort di alta gamma, l’Hyatt Zilara Cap Cana, composto da due proprietà all inclusive: l’Hyatt Zilara per soli adulti e l’Hyatt Ziva per famiglie. Il complesso comprenderà un totale di 750 camere e suite sofisticate, oltre un centro benessere, un parco acquatico e quasi 14mila metri quadrati di splendidi arenili di sabbia bianca.

A nord di Cancun, in Messico, da poco sono state inaugurate due nuove mega strutture a cinque stelle targate Palladium: il Tsr Coral Hotel (469 camere) e il Grand Hotel Palladium Costa Mujeres Resort Spa (670 camere). Il primo è un hotel adults only con maggiordomo personale, il servizio in camera 24 ore su 24 disponibile anche tramite app e transfer interni; mentre il secondo offre una serie di servizi per famiglie, coppie e gruppi tra cui mini club, live show, una enorme spa e una cappella per celebrare il matrimonio. Alla cerimonia di apertura della struttura era presente anche il tennista Rafa Nadal.

Nella scintillante Dubai, due sono gli opening attesi da tempo. Il primo è quello del Caesar Bluewater Dubai, costruito sulla nuova isola artificiale con tanto di ruota panoramica. La struttura, tra residence, palace e resort, conta quasi 600 alloggi e verrà inaugurata ufficialmente a marzo con una festa dove sono attese circa duemila persone e vip del calibro di Céline Dion e Gordon Ramsey. Nell’inconfondibile skyline di Dubai da gennaio è entrato in scena anche il W Dubai – The Palm aperto sull’iconica Palm Jumeirah. I colori fluorescenti regalano all’edificio un’atmosfera elettrizzante, le 350 camere e suite hanno pareti curve e luccicanti con verande affacciate sul Golfo Persico; qui gli ospiti hanno a disposizione sei diversi ristoranti, tra cui c’è il “Torno Subito”, il primo aperto fuori dall’Italia dallo chef Massimo Bottura.

Tra i paesaggi mozzafiato di Hokkaido, la seconda isola più grande del Giappone, a maggio verrà invece aperto al pubblico l’hotel Aonoza, a due passi dal lago Shikotsu. La struttura si ispira a un tradizionale ryokan del Sol Levante, ma con tocchi moderni; l’albergo avrà 25 suite dotate di un giardino privato e un onsen, la tradizionale vasca all’aperto, per rilassarsi e provare una tipica esperienza giapponese.

Articolo Scelto per Te

Qui il benessere è di casa per darsi alla «Dolce Vita»

Beatrice Coppola L’incanto dell’altopiano della Paganella, alle porte delle Dolomiti di Brenta, lascia davvero a …