Home / Benessere / Do it for You – Non c’è Benessere se non c’è Salute Mentale’, il …
Do it for You – Non c'è Benessere se non c'è Salute Mentale', il ...

Do it for You – Non c’è Benessere se non c’è Salute Mentale’, il …

“Il progetto – ha spiegato il coordinatore scientifico europeo, il professor Sarchiapone – rientra tra i programmi di prevenzione per ridurre le condotte a rischio negli adolescenti e passa attraverso l’indagine degli stili di vita, talvolta precursori di un disturbo mentale o di un disagio sociale, dunque l’uso o l’abuso di alcol, dipendenze, fumo, condotte sessuali promiscue, guida spericolata o privazione del sonno. Tre sono gli interventi del progetto: il primo riguarda la formazione dei docenti, già svolta presso l’Ipssar lo scorso anno e che sarà aggiornata nei prossimi mesi, per insegnare loro a riconoscere i segnali precoci, sentinella di un disagio adolescenziale. La seconda fase è lo screening, ovvero la presenza di uno specialista psicologo che intervista i ragazzi. La terza, che andremo a realizzare proprio nell’Istituto Alberghiero, è la campagna di ‘awareness’, ovvero di sensibilizzazione degli studenti, attraverso tre distinti incontri, da svolgere a distanza di una settimana l’uno dall’altro. Nel primo ci sarà una chiacchierata generale, nella quale distribuiremo anche un opuscolo informativo; nel secondo passeremo al ‘role-play’, il gioco di ruolo, in cui i ragazzi potranno sperimentarsi nella gestione di situazioni difficili, anche di stress emotivo, di cui trarremo le somme nel terzo incontro. Elemento importante è la scelta dell’età dei ragazzi da coinvolgere, 14-15 anni, quando gli studenti sono più sensibili e anche disponibili ad ascoltare, e la scelta di lavorare nelle singole classi, dunque non più di 25 ragazzi ogni volta, in modo da creare le condizioni per dialogare e partecipare attivamente. Teniamo conto che un’attività del genere, sulla quale la Comunità Europea ha investito 3milioni di euro, ha una rilevanza strategica per i nostri ragazzi, per contrastare fenomeni anche estremamente gravi di disagio, si pensi alla condotta suicida, oggi seconda causa di morte in Europa tra gli adolescenti”. I risultati del Progetto verranno illustrati il 31 gennaio.

Articolo Scelto per Te

La poetica della pizza di Franco Pepe

La poetica della pizza di Franco Pepe

La poetica della pizza di Franco Pepe Il nome “Margherita sbagliata” sembra fatto apposta per …