sabato , febbraio 16 2019
Home / Hotel / Ebit: fondo integrazione salariale strumento di supporto per …
Ebit: fondo integrazione salariale strumento di supporto per ...

Ebit: fondo integrazione salariale strumento di supporto per …

Seminario sul Fondo di Integrazione Salariale organizzato da EBIT, l’Ente Bilaterale dell’Industria Turistica a Roma, al CNEL. L’incontro ha permesso di approfondire il FIS che, con oltre 3,5 milioni di dipendenti, di cui 739 mila nel turismo e 54 mila aziende del settore, rappresenta uno strumento di welfare per aziende e lavoratori. Il fondo infatti riconosce delle prestazioni di integrazione salariale nei casi di sospensione o cessazione dell’attività lavorativa lì dove le imprese non hanno previsto, e quindi costituito, Fondi di solidarietà bilaterali alternativi.

“Abbiamo deciso di organizzare, come EBIT, questa giornata di approfondimento – spiega Giorgio Palmucci, presidente di EBIT e di Associazione Italiana Confindustria Alberghi – per favorire, nel nostro settore, la conoscenza del FIS che rappresenta un’opportunità molto rilevante per imprese e lavoratori. Sono innumerevoli le aziende impegnate nell’attività di riqualificazione che, volenti o nolenti, affrontano una chiusura temporanea della struttura o parte di essa con il conseguente problema di gestire il personale impossibilitato, in quel determinato lasso di tempo, a svolgere le proprie mansioni. Grazie infatti al Fondo di Integrazione Salariale  si scongiura la cessazione dei rapporti di lavoro con i propri dipendenti rendendo possibile, per le aziende, il mantenimento della qualità e la professionalità della propria forza lavoro.

Appuntamenti come quello di oggi hanno come obiettivo quello di accompagnare i nostri alberghi in un percorso di crescita consentendo, in un mercato sempre più competitivo, l’innalzamento dell’offerta ed un posizionamento sempre più alto rispetto ai competitor internazionali”.

“Il turismo è uno dei settori economici più importanti del Paese ed è in grado di creare posti di lavoro e garantire benessere ai giovani e alle donne. Il FIS aiuta a mantenere tale ricchezza occupazionale intervenendo a supporto delle oggettive fragilità che possono colpire il turismo – aggiunge Elena Maria Vanelli, Vice Presidente E.B.I.T. -. Tutti gli ammortizzatori bilaterali e pubblici se sapientemente applicati nel rispetto delle specificità del comparto garantiscono non solo l’occupazione ma anche la capitalizzazione dei talenti professionali indispensabili per affrontare il futuro sviluppo dell’industria dell‘accoglienza italiana”.

 

Articolo Scelto per Te

Capri: Grande successo alla Bit di Milano. Ora gli hotel chiedono agevolazioni. Federalberghi alla Camera la tutale delle Isole minori

Capri: Grande successo alla Bit di Milano. Ora gli hotel chiedono agevolazioni. Federalberghi alla Camera la tutale delle Isole minori

L’isola di Capri conferma le sue storiche tendenze sul setto del turismo di lusso, del …