venerdì , settembre 21 2018
Home / Hotel / Effetto palloncino: perché in estate ci gonfiamo?
Effetto palloncino: perché in estate ci gonfiamo?

Effetto palloncino: perché in estate ci gonfiamo?

Proprio quando ci viene voglia di metterci più in mostra, in estate, quando il senso di libertà fa scoprire i piedi, le gambe, magari mostrare la pancia, la biologia non viene in auto. I sandali vanno stretti e ci ritroviamo con le dita a salsicciotto, le gambe si gonfiano come palloncini, i cuscinetti sulle cosce aumentano di volume al primo drink serale. È il pro e il contro dell’estate, su cui pesa soprattutto una cattiva circolazione.

Ma non disperate, Marc Mességué, erborista di famiglia (è figlio di Maurice) e fitoterapeuta che ha ideato percorsi di benessere all’Hotel Cappuccini Wellness Spa di Gubbio, e il Dr. Filippo Ongaro, medico anti-age e nutrizionista di Samantha Cristoforetti, la prima donna andata nello spazio, ci illuminano con i loro consigli su come affrontare il problema.

«Il caldo dilata, come un tubo di rame messo su una fiamma», dice Mességué. «Con il caldo si attiva una vasodilatazione come tentativo di smaltire meglio il calore. Questa, però, può portare a un gonfiore localizzato o generalizzato. Una concausa, spesso, è lo scarso movimento fisico. Infatti, la contrazione muscolare genera un effetto pompa che aiuta la circolazione dei liquidi», dice il Dr. Ongaro. «Poi sfatiamo un mito, quando sudiamo di più non è vero che si trattengono più liquidi e ci gonfiamo, il problema è generato da una cattiva circolazione sanguigna, che peggiora se si è disidratati».

regola n.1: «Sembra banale dirlo ma bisogna bere di più, per aiutare i reni a funzionare e favorire la diuresi. Soprattutto in estate, la vostra giornata deve iniziare con un bicchiere d’acqua e finire con un bicchiere d’acqua. E non va bene bere Coca Cola, magari usate delle tisane anche fredde, non solo perché hanno effetto drenante, ma perché preparandole ogni giorno vi obbligano a bere! Ci sono alcune erbe che consiglio come anti-gonfiore: l’ippocastano, la pilosella, la betulla, il dente di leone, la gramigna, il tiglio», dice Mességué.

regola n.2: Riducete il consumo di sale, che favorisce la ritenzione idrica. Il nostro fabbisogno giornaliero è di 3/5 gr, ma in media ne consumiamo 10/11 gr. Su questa regola d’oro entrambi gli esperti sono d’accordo.

regola n.3: Fate più movimento. «Basta ancge solo un po’ di esercizio aerobico o semplicemente delle contrazioni ritmiche della muscolatura di polpacci e cosce. I gonfiori sono peggiorati dalla vita sedentaria. Di notte, poi, mettete un cuscino sotto le gambe, aiuterà il defluire dei liquidi», consiglia Ongaro.

regola n.4:  Consumare più frutta e verdura di stagione, che contengono fino al 90% di acqua. E scegliete alimenti poco ricchi di grassi e proteine, come pesce azzurro piccolo

Articolo Scelto per Te

Belvita Leading Wellnesshotels Südtirol: ospitalità e cucina dell'Alto ...

Belvita Leading Wellnesshotels Südtirol: ospitalità e cucina dell’Alto …

Menù raffinati e vini d’alta qualità, con in prima fila la cucina altoatesina. Ma anche …