mercoledì , dicembre 12 2018
Home / Viaggi / Eleonora Brigliadori: “Insulti a Nadia Toffa? Guardate questo video”
Eleonora Brigliadori: “Insulti a Nadia Toffa? Guardate questo video”

Eleonora Brigliadori: “Insulti a Nadia Toffa? Guardate questo video”

(Screenshot Video)

Eleonora Brigliadori accusa la Rai di averla esclusa ingiustamente da Pechino Express, sostenendo che la decisione non è dovuta agli insulti a Nadia Toffa ma alla sua posizione sui vaccini.

Eleonora Brigliadori è un fiume in piena e non rinuncia ad attaccare la Rai, convinta che l’esclusione da ‘Pechino Express‘ non sia stata dovuta alle parole contro Nadia Toffa (posizione che ha generato una bufera social), ma alla sua posizione in aperto contrasto con i vaccini. Dopo la messa in onda della prima puntata del reality, infatti, Eleonora Brigliadori è passata all’attacco ricordando a tutti di essere: “Iscritta all’ufficio di collocamento lavoratori dello spettacolo e scritturata dal programma stesso con il nome Artistico Spirituale Aron Noel”, quindi ha espresso la propria posizione sull’esclusione dal programma della Rai, definendo ingiusta ed immotivata la decisione.

Eleonora Brigliadori: “Voglio conoscere Nadia Toffa e aiutarla a guarire”

– Eleonora Brigliadori, post da brividi: “Me ne vado dove c’è l’Umanità libera”

Eleonora Brigliadori, insulti a Nadia Toffa e la questione vaccini

Come molti ricorderanno la Rai ha escluso la Brigliadori dal programma dopo che questa ha pubblicato un post sulla malattia di Nadia Toffa in cui si leggeva: “Chi è causa del suo mal pianga se stesso. Il destino mostra le false teorie nella vita e dove la salute scompare la falsità avanza”. La frase infelice aveva generato una dura reazione dei social contro la Brigliadori che nel giro di qualche ora è stata costretta ad eliminare il post. Nonostante il clamore della vicenda, l’attrice è convinta che l’esclusione non dovuta a fattori etici ma a fattori ideologici e per provarlo posta sul proprio profilo il video di un’intervista fatta a Costantino della Gherardesca, in cui il conduttore giustifica l’esclusione in questo modo: “Ahimé c’è stata questa polemica e la Rai ha fatto benissimo a non inserirla nel programma, poiché crediamo nella scienza… anche io ho fatto una campagna in favore dei vaccini per Uniceff qualche anno fa”.

Leggi le nostre notizie anche su Google News

Articolo Scelto per Te

Lazio, pazienti onco-ematologici "Viaggi il sangue, non le persone"

Lazio, pazienti onco-ematologici "Viaggi il sangue, non le persone"

La ricerca di base e traslazionale in ematologia ha aperto la strada allo sviluppo di …