Home / Viaggi / Il 15 gennaio è il Blue Monday, il giorno più triste dell’anno: un …
Il 15 gennaio è il Blue Monday, il giorno più triste dell'anno: un ...

Il 15 gennaio è il Blue Monday, il giorno più triste dell’anno: un …

Il freddo e la poca luce dell’inverno, il conto delle spese effettuate per le feste natalizie, la stanchezza del rientro al lavoro dopo le vacanze: se già solitamente il lunedì è una giornata faticosa, il Blue Monday – che nel 2018 cade il 15 gennaio – lo è ancora di più. Il terzo lunedì di gennaio è infatti ormai decretato a livello internazionale come il giorno più triste e deprimente dell’anno.

Risparmi fino al 40%

Il modo migliore per combattere la tristezza? Programmare la prossima partenza. A confermarlo sono i dati di Volagratis.com: chi prenota le proprie vacanze a gennaio risparmia quasi il 40% rispetto a chi lo fa ad agosto. In aggiunta il lunedì – insieme al mercoledì – è il giorno della settimana preferito dagli italiani per prenotare i propri viaggi (16%), magari proprio per superare il blue di ogni maledetto inizio settimana. Le ore in cui generalmente prenotiamo le vacanze o un city break sono quelle lavorative (dalle 10 alle 19), segno che organizzare un viaggio funziona come un vero e proprio antistress per superare le giornate con maggiore positività.

Quando prenotare

Le rotte verso destinazioni di piacere (come Corfù, Dubrovnik, Santorini) possono essere più economiche durante la settimana, mentre le rotte commerciali (Londra, Parigi, Madrid) più convenienti nei fine settimana. Inoltre, cercate di non partire negli orari di punta quando la richiesta aumenta inevitabilmente i prezzi. Inutile dire che nei periodi in cui tutti sono in viaggio – Pasqua, Natale p Ferragosto – può essere più difficile trovare l’occasione. Inoltre provate a viaggiare nei mesi autunnali e usatelo come una “pausa” prima di un frenetico Natale di feste e di visite familiari, oppure afferrate i primi raggi di sole con un viaggio estivo anticipato a maggio.

Viaggiare a gennaio: gli italiani preferiscono quelli a lungo raggio

C’è anche chi per affrontare con energia il nuovo anno ha scelto proprio gennaio come mese ideale per viaggiare low cost. Rispetto al 2016 le prenotazioni a livello internazionale sono infatti aumentate del 10%: a non farsi sfuggire l’occasione sono stati in particolare britannici e tedeschi che hanno approfittato dei primi giorni del 2018 per regalarsi voli continentali (rispettivamente +24% e +23%) e interni (+24% e +43%). I francesi (+57%) e gli italiani (+14%) hanno invece optato per viaggi a lungo raggio. In particolare, i nostri connazionali hanno incrementato (+46,2%) le prenotazioni per i viaggi a lungo raggio e di lunga durata (11/14 giorni e 2-3 settimane). Tra le destinazioni più prenotate dagli europei per viaggiare a gennaio spiccano Amsterdam, Londra, Parigi e New York.

Articolo Scelto per Te

È morto il dj Avicii in Oman | Chi era | Le sue canzoni più famose ...

È morto il dj Avicii in Oman | Chi era | Le sue canzoni più famose …

DJ Avicii è morto | Aveva 28 anni | Era il più pagato al mondo …