sabato , aprile 20 2019
Home / Hotel / Il parco Termale offre un’estate non stop

Il parco Termale offre un’estate non stop

L’inverno è finito anche per il parco delle Terme, e il polmone verde già in piena fioritura riaprirà lunedì forte di 43 convenzioni firmate con i Comuni della Valcamonica (più alcuni del Sebino), di un calendario di attività ed eventi già scritto e di un nuovo orario che si fa continuato per tutta la bella stagione. È la prima riapertura dopo il bando del Comune per la gestione e c’è grande attesa nonostante sia stata garantita la continuità con la precedente gestione. Il direttore resta Adelino Ziliani, che ha già fatto sapere che anche questa sarà «un’estate da ricordare». In primis perché dopo l’apertura del centro cure, che quest’anno sta proponendo una metodica innovativa per la diagnosi delle riniti, si è in attesa del completamento dei lavori per il nuovo centro di fisiokinesiterapia e riabilitazione neuromotoria, che segnerà la nuova strada della struttura accanto al grande parco centenario. Tornando al parco, da lunedì al 20 ottobre rispetterà l’apertura non stop dalle 8 alle 18 in bassa stagione e dalle 8 alle 18.30 in alta: «Non ci saranno più i biglietti mattiniero e pomeridiano, ma arriva il “mezza giornata” di cinque ore, con un supplemento di un euro ogni ora se si sfora. Restano gratuiti gli ingressi dei bambini fino ai 12 anni». Ai più piccoli sono rivolti alcuni eventi (il Parco dei balocchi dell’8 settembre su tutti) e il progetto «Parco in aula», mirato alle scuole del territorio, con parte didattica e parte ricreativa. Porte aperte anche ai giovani. Le serate sono pensate soprattutto per loro, con i grandi eventi che ricalcano i successi del passato: il 13 luglio la finale di MisterMiss Terme per cui sono già partite le candidature; il 27 luglio quella Duets, il 5 ottobre Moda in passerella. «Tutti eventi – spiega Ziliani – che culmineranno nel party di fine serata con ospiti, musica e divertimento».

LA MISSIONE è rendere quest’area il luogo di incontro della media e bassa valle, dove trovare verde e benessere, ma anche eventi senza eccessi. Il Comune sarà partner e supervisore e lì mira a trovare il salotto buono e vivo della città. Lo dimostra con l’edizione 2019 di «Darfo Boario Terme in fiore» del 4 e 5 maggio. Lo sarà anche grazie a tre convenzioni stipulate con Trenord, con Sab autoservizi e Navigazione lago d’Iseo. Su ogni biglietto acquistato con queste tre società, Terme di Boario riconoscerà uno sconto sia sui percorsi spa, sia sui pernottamenti nell’hotel Rizzi Acquacharme e sulle attrazioni del parco avventura.

Articolo Scelto per Te

Tragedia Rigopiano, spunta nuova intercettazione funzionari: "Stanno al caldo nella Spa......" - Cronaca Pescara

Tragedia Rigopiano, spunta nuova intercettazione funzionari: "Stanno al caldo nella Spa……" – Cronaca Pescara

Nell’inchiesta della tragedia dell’Hotel Rigopiano, travolto da una valanga il 18 gennaio del 2017 e …