Home / Viaggi / Libri, Monza appena fuori dalla top 10 delle città che leggono (o …

Libri, Monza appena fuori dalla top 10 delle città che leggono (o …

Libri, Monza appena fuori dalla top 10 delle città che leggono (o comprano) di più

È appena fuori dalla top 10 generale, si difende nelle classifiche di specialità. È Monza raccontata per abitudini di lettura dei suoi cittadini nell’annuale graduatoria stilata da Amazon secondo il numero di titoli in formato cartaceo ed eBook acquistati nell’ultimo anno.

È appena fuori dalla top 10 generale, si difende nelle classifiche di specialità. È Monza raccontata per abitudini di lettura dei suoi cittadini nell’annuale graduatoria stilata da Amazon secondo il numero di titoli in formato cartaceo ed eBook acquistati nell’ultimo anno. Risultati che dicono che la città ha perso qualche gradino rispetto alle edizioni precedenti, ma comunque c’è.

Monza è tredicesima nella classifica che riunisce gli acquisti di libri e e-book guidata da Milano davanti a Padova, Verona e Trieste. Uguale posizione nella graduatoria che riguarda solo i libri cartacei e in quella dedicata agli e-book (era ottava nel 2014). Scala decisamente le posizioni e balza al quarto posto se si parla di fantascienza, va al settimo per i libri di cucina.

Una tendenza in qualche modo confermata dalle classifiche degli anni scorsi, anche se Monza sembra avere abbandonato la passione per il genere “rosa”: è sedicesima come per i saggi. Decima invece per l’acquisto di titoli per i viaggi, decima per i libri sulla salute e un po’ inspiegabilmente diciassettesima per i libri di business. Qui, nel cuore della Brianza che produce.

La classifica tiene conto delle città con più di 100.000 abitanti.

In generale Milano si è confermata campionessa di lettura di libri sia in formato cartaceo sia digitale per il quarto anno consecutivo, mentre Padova è salita al secondo posto. E se Verona è tornata a sorpresa alla terza posizione della top 10, grande assente di quest’anno è Cagliari che dalla quinta posizione dello scorso anno scivola alla diciottesima. Per quanto riguarda la classifica delle città italiane che prediligono il formato digitale, Milano, Trento e Verona sono le regine indiscusse, seguite da Trieste, Padova, Bologna, Udine, Bolzano, Vicenza e Bergamo.

I lettori nel capoluogo lombardo sono in testa nei generi Non-fiction, Viaggi, Auto-aiuto e Salute. Pescara è la città dove si prediligono i libri di Cucina, mentre la Fantascienza trova in Sassari il maggior numero di lettori.

Vicenza è la città dove si leggono più romanzi rosa, mentre a Cagliari si apprezzano i libri dedicati all’economia, agli affari e alla finanza. In Emilia Romagna, Ferrara, Ravenna, Bologna e Modena sono nelle prime posizioni sia per i libri dedicati ai viaggi, sia per quelli di auto – aiuto.

Il Nord Est, con le città di Trento, Bolzano, Trieste, Vicenza e Verona apprezza maggiormente i romanzi rosa. Non salgono invece nella parte alta le città del Sud Italia: Palermo si attesta al 42° posto, Catania è ferma al 44°, seguita da Reggio Calabria al 47° posto.

“La ragazza del treno” di Paula Hawkins conquista la prima posizione in ben 22 delle 47 città analizzate, tra cui Milano, Roma, Torino, Genova, Bologna e Firenze. Per il secondo anno consecutivo “Il Grande Gatsby” è tra i titoli più letti, al primo posto in 12 città come Cagliari, Napoli, Palermo e Trieste. Al terzo posto “L’amica geniale” nella top 10 di 14 città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo Scelto per Te

La buona salute - Pausa pranzo

La buona salute – Pausa pranzo

GfK ha realizzato un’indagine online in 17 paesi, chiedendo a oltre 23.000 persone quali sono …