lunedì , novembre 19 2018
Home / Massaggi / Olio essenziale di lavanda, come usarlo per la bellezza e il benessere
Olio essenziale di lavanda, come usarlo per la bellezza e il benessere

Olio essenziale di lavanda, come usarlo per la bellezza e il benessere

8 novembre 2018 – Bastano poche gocce e l’effetto è garantito. L’olio essenziale di lavanda è un vero toccasana per migliorare il proprio benessere. Contrasta lo stress e il nervosismo, combatte l’insonnia e agisce per lenire e ammorbidire l’epidermide contribuendo a risolvere o migliorare alcune situazioni come irritazioni della cute e dolori muscolari. Ecco qualche suggerimento su come usarlo per la bellezza e per il benessere.

Olio essenziale di lavanda: proprietà rilassanti

Se hai qualche difficoltà a dormire o se sei stressata confida nell’olio essenziale di lavanda poiché ha proprietà rilassanti e calmanti. Gli effetti delle notte in bianco si riflettono sul viso, tra borse, occhiaie, viso stanco e tirato, nonché sulla salute. Perciò puoi versare qualche goccia di olio su un fazzoletto o su un cuscino da posizionare vicino al comodino: piano piano riuscirai a rilassarti e a sprofondare nel sonno.

Olio essenziale di lavanda: potere lenitivo

L’olio essenziale di lavanda è davvero miracoloso per contrastare le irritazioni della pelle. Se la tua cute è arrossata, puoi sciogliere qualche goccia di olio di lavanda in due cucchiai di olio per il corpo come l’olio di cocco o di mandorle dolci e poi applicare sulla pelle. Se vuoi ammorbidire la pelle dei talloni e dei gomiti, puoi aggiungere alle creme abituali qualche goccia di olio di lavanda e poi applicarlo sulle zone da rendere più elastiche. Puoi anche usarlo sulle punture di insetti: basta frizionare qualche goccia direttamente sulla puntura oppure aggiungere una o due gocce a un cucchiaino di gel di aloe e sentirai subito una sensazione di sollievo.

Olio essenziale di lavanda: contro l’acne

La lavanda svolge un’azione antibatterica e riesce a equilibrare la secrezione di sebo e a mitigare le cicatrici. Puoi utilizzarlo miscelandolo a una crema lenitiva, oppure direttamente sulle zone arrossate e infiammate. Se vuoi purificare e detergere la pelle grassa puoi dare più energia alla tua maschera settimanale: all’argilla verde, che asciuga e disinfetta l’epidermide, aggiungi qualche goccia di olio di lavanda.

Olio essenziale di lavanda: olio per massaggi

Per un massaggio rilassante o antistress non c’è niente di meglio che usare l’olio di lavanda mixato agli oli che solitamente si usano per il corpo. Quello alle mandorle dolci è uno dei più usati, ma anche l’olio di oliva, oppure l’olio di cocco. L’olio essenziale di lavanda è consigliato anche se soffri di artrite reumatoide.

Olio essenziale di lavanda: scrub naturale

Hai bisogno di pulire la pelle in profondità ma con delicatezza? Miscela un po’ di miele, zucchero e yogurt e qualche goccia di lavanda e massaggia l’epidermide per qualche minuto. Sciacqua con acqua tiepida e avrai una pelle fresca e pulita.

Olio essenziale di lavanda: decongestionante per i muscoli

Se soffri di dolori cervicali o di contratture muscolari può applicare qualche goccia di lavanda su un panno caldo e poi posizionarlo sulla zona dolorante finché il panno non si raffredda. Un metodo green che non comporta l’assunzione di farmaci.

Olio essenziale di lavanda: sali da bagno

Se vuoi dedicarti una coccola rilassante, non c’è niente di meglio che un bel bagno caldo ai sali di lavanda. Basta aggiungere 10-15 gocce di olio in un bicchiere colmo di sale grosso e il mondo diventa color lilla.

Olio essenziale di lavanda: rinforza i capelli

L’olio essenziale di lavanda è perfetto per stimolare la circolazione del cuoio capelluto, la ricrescita e per rinforzare i capelli soprattutto durante la stagione autunnale. Puoi usarlo anche come trattamento contro la caduta dei capelli. Frizionare il cuoio capelluto con una miscela realizzata con un cucchiaio di olio di ricino, 4 o 5 gocce di olio di lavanda e 2 o 3 di olio essenziale di rosmarino. Lascia agire l’impacco per una decina di minuti e poi risciacqua con un detergente delicato. La sensazione di freschezza non ti abbandonerà per ore. L’olio di lavanda contrasta anche la formazione della forfora: massaggiare con regolarità il cuoio capelluto con qualche goccia di lavanda aiuta rendere la cute morbida ed elastica.

Articolo Scelto per Te

Prostituzione, chiusi due centri massaggi

Prostituzione, chiusi due centri massaggi

LUCCA Dietro i massaggi orientali di due centri specializzati di Sant’Anna si nascondeva un’attività di …