sabato , aprile 20 2019
Home / Benessere / Poria: tutte le proprietà e controindicazioni della Radice della Cina (che poi è un fungo)
Poria: tutte le proprietà e controindicazioni della Radice della Cina (che poi è un fungo)

Poria: tutte le proprietà e controindicazioni della Radice della Cina (che poi è un fungo)

Avete mai sentito parlare del Poria? Si tratta di un fungo poco conosciuto che è considerato un potente superfood e che offre una vasta gamma di benefici al nostro organismo. Conosciamolo più da vicino.

In Occidente è davvero poco noto ma il Poria, Wolfiporia extensa, è un fungo ampiamente utilizzato nella medicina tradizionale cinese dove viene chiamato anche con altri nomi tra cui Radice della Cina.

Il Poria è un fungo saprofitico, ciò significa che vive su materia organica morta. Cresce sulle radici dei pini e può arrivare a raggiungere i 30 centimetri di lunghezza e un chilogrammo di peso. Dalla consistenza morbida ed elastica, questo fungo ha un sapore dolce e una volta raccolto viene essiccato all’ombra e poi utilizzato come rimedio naturale in diverse situazioni.

A scopo terapeutico si utilizzano un po’ tutte le parti del fungo: la corteccia, la parte media bianca, quella rossastra esterna e il nucleo.

Poria, proprietà e benefici

Nella medicina tradizionale cinese ma anche in Giappone, il Poria è usato per drenare l’”umidità del corpo“. L’umidità può manifestarsi in modi diversi a seconda di quale sia l’organo o l’apparato interessato: nel cervello come nebbia, nel tratto digestivo come gonfiore, nei reni come ritenzione idrica, nel tratto respiratorio come muco e catarro in eccesso, ecc.

Tradizionalmente si utilizza il Poria anche nel trattamento dell’insonnia e per rinvigorire la milza.

Le ricerche scientifiche su questo fungo si sono concentrate soprattutto sulle sue proprietà benefiche nei confronti dei reni e del sistema immunitario. Le azioni immunitarie specifiche del Poria comprendono l’aumento del conteggio delle cellule T, l’attivazione dei macrofagi e la stimolazione nella produzione di interferone.

Per quanto riguarda invece il suo essere attivo nei confronti dei reni, gli studi hanno rivelato che il Poria agisce come un diuretico. Il fungo protegge anche il rene, principalmente riducendo lo stress ossidativo e l’infiammazione. I risultati degli studi hanno poi dimostrato che il Poria può aiutare a mantenere la funzione renale complessiva e a prevenire i calcoli.

Le proprietà di questo fungo si possono sintetizzare così:

Antibatterico
Antivirale
Immunomodulante
Diuretico
Depurativo
Antinfiammatorio
Previene i calcoli renali
Previene il colesterolo alto
Previene il cancro

In molti casi questo fungo non viene utilizzato solo ma come ingrediente in preparati composti da un mix di erbe e piante inclusi nella farmacopea cinese.

Poria, usi

Il Poria può essere il rimedio naturale prescelto nel trattamento di:

Ansia
Stanchezza
Nervosismo
Vertigini
Minzione difficile o dolorosa
Ritenzione idrica
Insonnia
Milza infiammata
Problemi di stomaco
Diarrea
Altre condizioni da valutare
Poria, controindicazioni

Il fungo Poria è un rimedio naturale sicuro per la maggior parte delle persone ma prima di assumerlo è bene sempre consultare un esperto sia per capire il dosaggio appropriato (che varia in base a fattori come l’età, lo stato di salute e altro) che le eventuali controindicazioni

Prima di acquistare un integratore che contenga questo fungo bisogna considerare poi la qualità, deve ad esempio essere coltivato su tronchi di pino e poi lavorato correttamente utilizzando acqua calda e alcool per estrarre rispettivamente i polisaccaridi e i triterpeni, principi attivi che gli conferiscono le maggiori proprietà.

Non utilizzare in gravidanza e allattamento: non si conosce infatti abbastanza la sicurezza del rimedio in questi casi.

Francesca Biagioli

Articolo Scelto per Te

Una disciplina per corpo e mente, lo yoga

Una disciplina per corpo e mente, lo yoga

Lo yoga è una disciplina antica e ha origini indiane. Il termine yoga, vocabolo sanscrito, …