martedì , agosto 21 2018
Home / Massaggi / Prostituzione, sigilli al centro massaggi

Prostituzione, sigilli al centro massaggi

POGGIO RUSCO. In paese girano le voci più strane, dove la verità, scritta nera su bianco nel cartello che spiega il sigillo, flirta con la fantasia. La notizia, che a Poggio tiene banco da ieri, è sulla bocca di tutti, soprattutto perché non notare il nastro bianco e rosso al locale sulla statale sarebbe impossibile. Il centro massaggi Luna di via Abetone Brennero è stato chiuso per il sospetto di attività di prostituzione. A scoprire che le estetiste specializzate in massaggi cinesi, thailandesi, a quattro mani e all’assistenza nella vasca da bagno sarebbero stati i carabinieri, allertati dalle segnalazioni degli abitanti a cui il viavai dei clienti provenienti da altri paesi, con il passare dei mesi è sembrato alquanto strano.

«Girano persone che non si sono mai viste. Io non sono un esperto, ma mi sembra strano che venga frequentato quasi esclusivamente da uomini. In genere nei centri estetici si vedono tante donne. Sono loro a essere più interessate di solito sul benessere» racconta un negoziante che ha un’attività a poca distanza.

Scartata l’ipotesi che Poggio fosse stata scelta dai maghi dell’estetica orientale, si è fatta strada l’idea che lì dentro le offerte, per un certo tipo di clientela interessata a rapporti ravvicinati, fossero ben più ghiotte che i trattamenti per il mal di schiena. Con le segnalazioni in mano, i carabinieri hanno tenuto d’occhio il traffico pedonale e automobilistico, evidentemente parecchio attratto dalle foto di donnine svestite nella vasca da bagno piena di rose e mani con unghie laccate su colli da cigno.

C’è da immaginare che siano bastati pochi giorni per capire che nella casetta rosa non si facessero solo massaggi terapeutici, ma che l’offerta comprendesse anche relax a luci rosse.

Quello che i titolari chiamano “extra, o come recita il volantino del centro Luna “massaggio romantico”.

Pare che sia stato proprio un carabiniere, ovviamente in incognito, sotto le mentite spoglie di un cliente timido in cerca di attenzioni particolari, a fare da cavia per far uscire allo scoperto le donnine tuttofare. Che hanno rivelato la loro specialità. Non devono aver lasciato aperti molti dubbi, visto che il centro Luna è stato chiuso.

Un sequestro preventivo disposto dal tribunale in attesa di chiarimenti dai titolari, che si solito assumono le massaggiatrici con la mansione aggiuntiva per gli extra: per la legge si tratta di favoreggiamento della prostituzione. (r.c.)

Articolo Scelto per Te

Salute in vacanza, come curare le ferite emotive. Il test

Salute in vacanza, come curare le ferite emotive. Il test

La SALUTE IN VACANZA – La nostra salute in vacanza dovrebbe migliorare eppure non sempre è …