lunedì , novembre 19 2018
Home / Benessere / «The Beauty of Imaging», la mostra che esplora il corpo umano
«The Beauty of Imaging», la mostra che esplora il corpo umano

«The Beauty of Imaging», la mostra che esplora il corpo umano

Arte e scienza, un connubio per spiegare una delle scoperte più importante della medicina: la diagnostica per immagini. Questo lo scopo di «The Beauty of Imaging», mostra pensata per celebrare, nel 2017, alla Triennale di Milano i 90 anni del Gruppo Bracco, che ora sbarca alla Città della Scienza di Napoli. I visitatori, fino al 6 gennaio, potranno emozionarsi di fronte alla bellezza del corpo umano visto dall’interno grazie a Tac, risonanze magnetiche, ecografie.

«L’obiettivo che ci siamo posti – spiega Diana Bracco Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Bracco – è far conoscere al grande pubblico una disciplina medica ancora poco nota, che però ha un’importanza straordinaria per la vita delle persone in tutto il mondo.

Top stories

Per raggiungerlo abbiamo scelto di usare il linguaggio dell’arte e della divulgazione scientifica comprensibile anche ai più giovani». Per riuscire in questa difficile impresa sono stati coinvolti alcuni partner d’eccezione: Marco Balich, che ha curato insieme a FeelRouge Worldwide Shows la supervisione artistica della Mostra; Mauro Belloni e lo Studio Giò Forma di Florian Boje. «La storia dell’imaging è davvero incredibile. La timeline della mostra ci riporta indietro nel tempo per restituire l’evoluzione della diagnostica: dal primo trattato sul magnetismo di William Gilbert De Magnete, alle anticipazioni degli esperimenti di Roentgen ad opera di Goodspeed e Jennings, fino alla celebre scoperta nel 1895 dei Raggi X avvenuta, come molte delle grandi rivoluzioni scientifiche, per un caso fortunato. In questa vicenda appassionante ci sono anche delle vere eroine come Marie Curie, straordinaria figura di donna e scienziata che mi ha sempre affascinato, e i cui studi sono stati determinanti per l’avvio della medicina nucleare», conclude Daniela Bracco.

 «The Beauty of Imaging», prodotta da FeelRouge, con la supervisione artistica di Marco Balich, a Napoli fino al 6 gennaio

«The Beauty of Imaging – afferma Marco Balich, Chairman Worldwide Shows Corporation – è un inno alla vita, parla delle vite salvate grazie alla diagnostica precoce e di un viaggio nella bellezza del corpo umano. La medicina è un tema delicato legato in qualche modo alla malattia: qui abbiamo ribaltato il paradigma. Abbiamo immaginato una mostra che usi i codici dell’intrattenimento. Intrattenimento inteso come luogo in cui si comunica attraverso le emozioni che sono solo apparentemente in contrasto con il discorso scientifico. Lavorando con le immagini prodotte dalle tecnologie abbiamo mostrato la bellezza della ricerca scientifica come celebrazione della vita».

More

Salute e prevenzione

La nostra nuvoletta quotidiana composta da germi e batteri

Salute e prevenzione

«Sorrisi in rosa», la parola alle donne che hanno sconfitto il tumore al seno

Approfondimenti

Test di Medicina, gli studenti: «Abolirlo sarebbe un grave errore»

Articolo Scelto per Te

Piscina comunale: «La raccolta firme per realizzarla sta andando ...

Piscina comunale: «La raccolta firme per realizzarla sta andando …

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – «Non mi sarei mai aspettato un riscontro forte e concreto sulla …