venerdì , marzo 22 2019
Home / Viaggi / Viaggiare sicuri negli USA

Viaggiare sicuri negli USA

Molte
persone programmano il proprio viaggio negli USA e sperano che tutto sia
perfetto, proprio come il viaggio dei sogni che da tanto tempo aspettano e che
finalmente si sta per realizzare. Prima di organizzare tutto però, affinché il
nostro sogno non svanisca è bene ricordare che oltre agli itinerari e la
valigia, è importante prepararsi bene su tutti i dettagli del viaggio e delle
regole che vigono negli USA. Trattandosi di un Paese straniero con regole
differenti dall’Europa bisogna soffermarsi su diversi aspetti, come, ad
esempio: il costo dell’assicurazione sanitaria, i documenti validi per
l’espatrio, le condizioni per risiedere negli USA.

A
differenza dell’Europa infatti ci sarà bisogno di alcuni documenti essenziali
per poter restare negli Stati Uniti d’America come il visto Turistico se si
sceglie di fermarsi per un tempo prolungato. Se la permanenza è breve (massimo
90 gg) ed il soggiorno si limita ad una vacanza turistica o un viaggio non ci
sarà bisogno di tale visto. Per ottenerlo è necessario essere in possesso di un
passaporto elettronico dotato di microchip con validità di almeno 6 mesi, un
biglietto di andata e ritorno, un’autorizzazione elettronica ESTA e un’assicurazione sanitaria.

Come
scegliere un’assicurazione sanitaria per viaggiare sicuri? Ti consigliamo di
fare un confronto tra le polizze assicurative di viaggio, a volte vengono
proposte durante l’acquisto del biglietto aereo. Stipulare un’assicurazione di
viaggio USA ti permette di avere diverse garanzie come:

Rimborso
del biglietto (nel caso si verifichi un problema con la compagnia di volo)Risarcimento
per danno o smarrimento del bagaglioPolizza
sanitaria e copertura assicurativa con i più alti massimali per sostenere
eventuali spese mediche ricevute all’estero (almeno 500.000 €)

L’assistenza
medica  sanitaria negli Stati Uniti è a pagamento, quindi, una volta
entrati sul territorio non saremo più coperti dall’assistenza medica gratuita come
siamo abituati in Europa. Ogni tipo di servizio sanitario è infatti viene venduto a caro prezzo e se non ci si è organizzati bene durante la fase di
organizzazione del viaggio, allora si rischia davvero che il viaggio dei sogni
possa trasformare in un terribile incubo.

In Europa, in
particolare in Italia il sistema sanitario è sostenuto dai
contribuenti, cittadini italiani che pagano le tasse ed hanno la possibilità di
usufruire di cure mediche, assistenza e visite in modo gratuito o quasi. Negli
Stati Uniti tutto il sistema sanitario si muove a partire da contratti
assicurativi stipulati dai cittadini, con le grosse compagnie assicurative, per
ricevere assistenza e cure mediche per sé e per la propria famiglia.

In questo modo se non sei cittadino americano e non hai stipulato
in anticipo un’assicurazione sanitaria di viaggio, sarai costretto a pagare
migliaia di dollari per
ricevere una semplice visita, figuriamoci nel caso in cui la prestazione medica
da richiedere debba essere di una certa importanza. Come vedete ci sono delle
differenze rispetto al sistema sanitario al quale siamo abituati tutti i giorni,
in tutti i casi ci teniamo a precisare un’informazione
molto importante: il costo dell’assicurazione stipulato non supererà mai il costo di una prestazione sanitaria di qualsiasi struttura
americana, quindi il consiglio che vi diamo è di non risparmiare sulla vostra
salute!

Articolo Scelto per Te

Papa Francesco: il programma del viaggio in Marocco

Papa Francesco: il programma del viaggio in Marocco

Il pontefice partirà, sabato 30 marzo, alle 10.45, da Roma-Fiumicino per Rabat. Dopo l’arrivo all’aeroporto …