lunedì , novembre 19 2018
Home / Viaggi / Zika: da formazione medici a laboratori,come prevenirlo in Ue

Zika: da formazione medici a laboratori,come prevenirlo in Ue

ROMA – Formazione degli operatori sanitari per una diagnosi precoce, laboratori capaci di fare sorveglianza, misure di controllo sulle zanzare e informazioni al pubblico: sono questi i punti su cui i Paesi europei devono lavorare per prevenire la diffusione del virus Zika in Europa ora in estate. Le misure sono indicate in un documento pubblicato sul suo sito dal Centro europeo di controllo delle malattie (Ecdc). Il fallimento e la mancata adozione di misure preventive può portare ad una larga diffusione del virus Zika, avverte l’Ecdc, soprattutto sulle coste.

Per assicurare una diagnosi precoce e rapida è importante che gli operatori sanitari siano appositamente formati, anche su come gestire i pazienti sospetti di essersi ammalati, e su come confermare e segnalare l’infezione. Se viene rilevato un caso a livello locale, l’informazione deve essere fatta circolare subito tra tutte le strutture sanitarie pubbliche, di trasporti e turismo. I laboratori devono essere messi inoltre in condizione di identificare il virus e fare i test sierologici, assicurando collaborazione e comunicazione tra quelli di riferimento e quelli locali.

Bisogna inoltre ridurre il numero di zanzare adulte con spray e insetticidi, misure di controllo ambientale, e dare chiare informazioni alle donne incinta o che stanno programmando una gravidanza, se vogliono viaggiare o tornano da paesi ad alto rischio di trasmissione del virus. Inoltre ginecologi, ostetrici e neurologici devono essere formati sui sintomi dell’infezione, e vanno date indicazioni su come prevenire i casi di trasmissione sessuale del virus tra uomo e donna. Infine le donazioni di sangue, di cellule e tessuti (come lo sperma), da persone a rischio di aver contratto il virus, devono essere rimandate temporaneamente.

Articolo Scelto per Te

Quali sono i Paesi più pericolosi al mondo per i viaggi? Ecco la ...

Quali sono i Paesi più pericolosi al mondo per i viaggi? Ecco la …

È già disponibile online, e proprio a partire da oggi, la Travel Risk Map 2019: …